I «social media» non mordono

Fulvio Julita Web Marketing

(di Fulvio Julita)

Nel mio lavoro di consulente di marketing spesso mi accorgo che ancora tanti sono i professionisti e le aziende che rinunciano alle opportunità che i social media offrono. Preferiscono concentrarsi su strategie di promozione più tradizionali e – aggiungo io – rassicuranti.

Le motivazioni sono comprensibili: hanno il terrore di esporsi alle critiche del mercato. Dico «comprensibili» perché capisco quanto per molti, abituati da sempre a fare comunicazione aziendale senza un contraddittorio, l’idea che qualcuno possa pubblicamente scalfire la loro immagine rappresenti ragione di preoccupazione. D’altronde mettersi in gioco, aprirsi al dialogo, è una condizione imprescindibile del marketing veicolato attraverso le reti sociali (Facebook, Twitter, blog eccetera).

Ma così come capisco la natura dei timori, allo stesso modo li considero sproporzionati rispetto ai reali rischi. Perché le critiche non fanno paura se si ha la consapevolezza di come gestirle. Ecco, il punto è proprio questo: le critiche non devono far paura, perché si possono gestire e anticipare.

Addirittura possono rappresentare un’opportunità, se si ha l’intelligenza di stare ad ascoltarle.

Ho affrontato questo argomento anche nel filmato che trovate cliccando qui. Dategli un’occhiata e, se vi va, lasciate un commento. Mi farebbe piacere confrontarmi con voi sull’argomento.

Condividi su


AUTORE

Fulvio Julita

Facebook

Prendo per mano professionisti e imprese, li accompagno nel mondo di internet. Attraverso il web e i social media, li aiuto a comunicare meglio e valorizzare la loro identità.

Nasco come creativo pubblicitario, graphic designer e consulente in comunicazione. Dal 1990, penso, progetto, coordino e scrivo per le aziende.

Mi sono specializzato in branding e social media marketing. e, da alcuni anni, il mio lavoro si è esteso alla formazione aziendale in materie legate alla comunicazione ed in particolare alle strategie di web e social media marketing.