RICERCA o SOCIAL: chi è il più forte secondo voi?

Fulvio Julita #plumestories, Web Marketing

Se vi chiedessi chi, tra i social network e i motori di ricerca, porti più traffico ai siti internet italiani, voi cosa rispondereste? Io indicherei i motori di ricerca quale fonte principale. Anzi “il” motore, ovvero Google.

E in un certo senso, presi uno per uno, nessuno tra i social network porta tanti visitatori ai siti quanto il re dei motori di ricerca. Nemmeno Facebook, benché la forbice tra i due sia sensibilmente diminuita nel tempo.

Eppure c’è un dato su cui dovrebbe riflettere chiunque abbia un sito. È il risultato di una ricerca diffusa al Convegno Nazionale sul Search Marketing in partnership con Shinystat nel mese di dicembre 2014:
il traffico generato dalla somma dei social network tocca oggi il 55% (+148,5% rispetto al 2013) contro il 45% che è quello generato dalle ricerche su Google e gli altri motori.

Il report completo è stato pubblicato nel sito di Giorgio Taverniti in questo articolo.
Vi servono altri numeri su cui meditare? Forse sono meno sorprendenti di quelli sopra esposti, ma pur utili come promemoria:
Tra i motori di ricerca, nove italiani su dieci preferiscono Google agli altri (Yahoo e Bing tra tutti).
Mentre tra i social media – cosa ve lo dico a fare? – Facebook continua ad essere il numero uno. Tra chi utilizza regolarmente un social network in Italia, il 43% usa Facebook (fonte We are social).

Insomma la sfida tra i campioni del web sembra aver delineato le gerarchie.
Ma – è giusto dirlo – questi numeri raccontano solo una parte di quanto serve sapere per fare delle scelte di web marketing.
Quanto il traffico si tramuti in risultati è un’altra questione da approfondire. Mi riferisco ovviamente a risultati ben più complessi da misurare rispetto alle vendite on-line, come ad esempio la crescita di credibilità e autorevolezza di un marchio.
E poi c’è quella cosa lì che mi tormenta da qualche settimana: cosa succederà quando (e se) Facebook lancerà la piattaforma PRO con cui, pare, farà la guerra a Linkedin?

Insomma il match è appassionante. E non si escludono colpi sotto la cintura.

(Fulvio Julita)

Condividi su


AUTORE

Fulvio Julita

Facebook

Prendo per mano professionisti e imprese, li accompagno nel mondo di internet. Attraverso il web e i social media, li aiuto a comunicare meglio e valorizzare la loro identità.

Nasco come creativo pubblicitario, graphic designer e consulente in comunicazione. Dal 1990, penso, progetto, coordino e scrivo per le aziende.

Mi sono specializzato in branding e social media marketing. e, da alcuni anni, il mio lavoro si è esteso alla formazione aziendale in materie legate alla comunicazione ed in particolare alle strategie di web e social media marketing.