fotografie hotel marketing, social media foto reportage

TRIPADVISOR: ecco cosa influenza gli utenti. Forse lo sapevamo già.

Lorenzo Lucca #plumestories, Fotografia, Hospitality

Quali fattori influenzano la scelta di chi cerca un albergo o un ristorante su TripAdvisor? È un dossier ufficiale diffuso dallo stesso social network ad offrirci interessanti spunti di riflessione.
Lo trovate qui, se vi va di dare un’occhiata (ed è in inglese), come riportato dal nostro Fulvio.

 

Le foto risultano essere il primo fattore condizionante. Il consiglio è che siano belle, ma non così tanto belle da sembrare finte. Insomma, niente foto costruite, magari di spazi inanimati. Meglio foto tecnicamente non perfette, ma credibili e animate; immagini che abbiano come contenuto un frammento di quella reale esperienza che lo stesso cliente potrebbe vivere in prima persona sul posto. Ecco perché anche le foto caricate dagli utenti hanno un valore, anche se in qualche caso sono tecnicamente meno perfette di altre.

Forse non ci voleva una ricerca apposita per farcelo notare… è la fotografia che studiamo e applichiamo in Alpen Rose e nella formazione, con le immagini di Lorenzo ed Elisa.

 

Sulle recensione scritte dai visitatori, i signori di TripAdvisor fanno notare una relazione significativa tra la media dei punteggi di ristoranti e alberghi e la frequenza con cui gli stessi gestiscono critiche e commenti.

0% response rate = 3.91 average review rating
5%- 40% response rate = 4.02 average review rating
40% – 75% = 4.06 average review rating
75%+ response rate = 4.21 average review rating

Quel che salta all’occhio è che una buona amministrazione delle critiche sembra essere – forse non a caso – espressione delle strutture giudicate meglio dagli utenti.

 

Terzo elemento su cui si posa l’occhio del dossier di TripAdvisor è la precisione delle informazioni che vengono fornite. In particolare il pubblico tiene in forte considerazione la presenza dei giorni di apertura nelle schede dei locali. Evidentemente chi cerca un ristorante o una pizzeria non vuole correre il rischio di arrivare in un locale e trovarlo chiuso.

 

Anche se è quello che già consigliamo in ogni occasione, questo dossier ci ricorda in modo ufficiale che l’unico modo per sfruttare in maniera il web ed i suoi strumenti è la gestione dei contenuti e della propria presenza online. Se si tratta di TripAdvisor, vale quindi la stessa regola: gestire la propria presenza, correggere e monitorare la propria scheda e completarla con immagini e contenuti sempre aggiornati. Forse senza per forza preoccuparsi eccessivamente di una stellina o di una singola recensione.

 

La ricerca, su TripAdvisor: http://ir.tripadvisor.com/releasedetail.cfm?ReleaseID=874225
Fulvio, su Facebook: https://www.facebook.com/julita.it
Lorenzo, profilo Google Plus: https://plus.google.com/+LorenzoLorenzolofoto
Elisa, profilo Google Plus: https://plus.google.com/+ElisaPiemontesi
 
 

Condividi su


AUTORE

Lorenzo Lucca

Facebook Twitter Google+

Fotografo e realizzo web e social media. Creo storytelling visivi per raccontare eventi e portare persone e aziende sul web, integrando comunicazione, social media e fotografia.

Con l’esperienza nella comunicazione e come programmatore, spesso mi occupo anche degli aspetti più tecnici del webmarketing, dalla visibilità alla SEO e presenza online generale.