Cosa sono i Fondi Interprofessionali con cui coprire i costi della formazione - Plume
Fulvio Julita

Fulvio Julita

Mi occupo di narrazione d’impresa applicata a strategie di marketing digitale. Prendo per mano professionisti e imprese, attraverso il web e i social media li aiuto a comunicare meglio, valorizzare la loro identità e vendere. Uso parole e immagini per raccontare di imprese, prodotti e persone.

Cosa sono i Fondi Interprofessionali con cui coprire i costi della formazione

Sono ancora poche le piccole imprese – tra quelle che incontro ogni giorno – che conoscono i Fondi Interprofessionali. Un vero peccato: aderendo a uno dei circa venti Fondi ad oggi disponibili in Italia, aziende e professionisti possono accedere alla formazione finanziata per i propri dipendenti: parte del costo per corsi, master e seminari – spesso l’intero costo – è coperto. In alcuni casi l’opportunità è offerta anche allo stesso datore di lavoro. Ogni bando prevede il possesso di specifici requisiti ai beneficiari, ma la formazione è finanziata per tutti i settori economici e per ogni dimensione e localizzazione aziendale.

Fondi Interprofessionali Formazione

Per comprendere meglio la questione ho rivolto alcune domande a Renzo Costenaro, esperto di formazione con cui mi capita spesso di collaborare. Ecco le sue risposte.

Cosa sono i Fondi Interprofessionali?

Si tratta di organismi di natura associativa e costituiti dalle associazioni datoriali e da quelle dei lavoratori.
Possono essere utilizzati da tutte le aziende, di tutti i settori, per finanziare le attività di formazione continua dei propri dipendenti. L’adesione ai Fondi è volontaria e gratuita.
Secondo quanto previsto dalla Legge 388 del 2000, le imprese possono destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS del monte salario di ogni singolo dipendente ad uno dei Fondi Paritetici. Ogni impresa può aderire solamente ad un Fondo,
I Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali per la formazione continua finanziano piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decideranno di realizzare per i propri dipendenti.

Perché e come nascono i Fondi Interprofessionali?

La formazione dei lavoratori è finanziata in quanto ritenuta una leva strategica per lo sviluppo socio economico. La Formazione Finanziata è un’interessante opzione per ogni impresa che intenda investire nell’aggiornamento e nel consolidamento delle competenze dei propri dipendenti. La formazione è fondamentale in qualsiasi contesto organizzativo per essere competitivi e per raggiungere e mantenere importanti traguardi di crescita aziendale. A sostegno delle aziende esistono diversi strumenti di supporto economico allo svolgimento delle attività formative. Tra questi i Fondi Interprofessionali per la formazione e il Fondo Sociale Europeo.

La tua società ha sviluppato negli anni una particolare competenza con i bandi Fondimpresa. Di cosa si tratta?

Fondimpresa è il Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil. 
È il più importante in Italia ed è aperto alle imprese di ogni settore e dimensione. 
Dal 2007 ad oggi Fondimpresa ha finanziato Piani Formativi, attraverso Avvisi e Conti Formazione, per più di 3 miliardi di euro, Le imprese iscritte al Fondo sono 202 mila, per un totale di 5 milioni di lavoratori. Il 99% delle aderenti sono Piccole e Medie Imprese.
Consigliamo ai nostri clienti questo fondo perché l’obiettivo principale di Fondimpresa è rendere semplice e accessibile alle aziende e ai lavoratori la formazione, favorendone l’innovazione e lo sviluppo.
Tramite società a cui partecipiamo, siamo soggetto proponente qualificato per gli Avvisi del Conto di Sistema.

Tutte le aziende aderenti a Fondimpresa possono utilizzare i contributi per la formazione attraverso tre canali:

  • il Conto di Sistema
  • il Conto Formazione
  • gli Avvisi con contributo aggiuntivo

Le aziende possono usufruire di ogni canale di finanziamento, anche contemporaneamente, per più iniziative di formazione. I destinatari delle azioni formative sono i lavoratori dipendenti con esclusione dei dirigenti. Per questi ultimi esistono infatti fondi dedicati. Tra questi, consigliamo Fondirigenti.