Fulvio Julita

Mi occupo di narrazione d’impresa applicata a strategie di marketing digitale. Prendo per mano professionisti e imprese, attraverso il web e i social media li aiuto a comunicare meglio, valorizzare la loro identità e vendere. Uso parole e immagini per raccontare di imprese, prodotti e persone.

Cos’è ‘sta roba?

Chissà quanti saprebbero dare un nome a quel grumo ritratto nell’immagine che ho scelto come cover di questo articolo. Se non sei tra quelli, seguimi nella lettura e capirai di cosa si tratta.

cow portfolio lavori grafici

Per molti anni il mio lavoro si è concentrato nell’ambito del marketing tradizionale. Sviluppavo progetti grafici. Ho iniziato a lavorare in quel periodo di passaggio – era la fine degli anni ’80 – dalle tecniche tradizionali alla computer grafica.

Ho fatto in tempo a usare il cutter, conoscere i caratteri trasferibili della Letraset e sentire il profumo dei pennarelli Pantone.

Oggi che la mia attività si è spostata decisamente nel web marketing, ritrovo con piacere quel bagaglio di esperienze che mi hanno traghettato fino a qui . Lo sento come un valore in più che arricchisce i miei progetti attuali, quelli che sviluppo con i ragazzi di Plume. È come il saper parlare entrambe le lingue di un territorio, quello del marketing, in cui due mondi diversi (il tradizionale, fatto di carta stampata e spot TV, e quello via internet) convivono e si sfiorano pur mantenendo ognuno una propria distintiva personalità.

Per questo ho pensato di raccogliere i lavori più significativi di oltre vent’anni tra le pagine di un libro. Si chiama Visual Design à la carte. Ci sono progetti eseguiti da me personalmente ed altri sviluppati da vari collaboratori del mio laboratorio creativo.

Puoi sfogliarlo o scaricarlo da qui.
È un mio regalo per te che hai voluto dedicare del tempo alla lettura di questo articolo, guadagnandoti anche la risposta alla domanda iniziale: è un grumo di colla Cow. Un tempo la si usava per il montaggio dei bozzetti cartacei per via di una caratteristica unica, quella di essere rimovibile.

Foto tratta da © The Museum of Forgotten Art Supplies